bonus 2024
Ristoranti, Pasticcerie e Gelaterie

Registratori di Cassa Telematici Catania - Seles Srl

Introduzione

Il 2024 porta con sé importanti novità nel panorama dei finanziamenti e degli incentivi per il settore alimentare. In particolare, il MASAF (Ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare e delle Foreste) ha introdotto un nuovo bonus dedicato a ristoranti, pasticcerie e gelaterie, offrendo significativi vantaggi fiscali e opportunità di finanziamento per le imprese del settore.

L’obiettivo è quello di sostenere e promuovere lo sviluppo delle attività ristorative e alimentari, fornendo due nuove importanti agevolazioni fiscali, erogate tramite contributi a fondo perduto fino a 30.000€ per impresa.

Il Fondo prevede due agevolazioni:

  • “Giovani diplomati”, per finanziare i contratti di apprendistato tra le imprese e i giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera
  • “Macchinari e beni strumentali”, per finanziare l’acquisto di macchinari professionali e di altri beni strumentali durevoli

Questo programma si rivolge a ristoranti, pasticcerie e gelaterie, offrendo loro la possibilità di sostenere l’acquisto di macchinari o promuovere l’assunzione dei giovani diplomati sotto i 30 anni nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera. Si tratta, dunque, di una possibilità di migliorare la propria competitività sul mercato.

Continua a leggere per approfondire.

Cos’è il Bonus Ristoranti, Pasticcerie e Gelaterie del MASAF 2024

Come abbiamo detto, il bonus ristoranti, pasticcerie e gelaterie 2024 è un pacchetto di contributi a fondo perduto destinato ai settori dell’enogastronomia, della ristorazione e della pasticceria italiana.

L’iniziativa è finanziata dai “Fondi per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano” e per il 2024 il governo ha messo a disposizione un totale di 76 milioni di euro.

Questo fondo è ripartito per le due agevolazioni previste in questo modo:

  • 56 milioni di euro per macchinari e beni strumentali
  • 20 milioni di euro per agevolare l’assunzione di giovani diplomati under 30 con contratto di apprendistato di primo livello nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera.

Le domande per ottenere il Bonus possono essere presentate online a partire dal 1° marzo 2024 e fino al 30 aprile 2024.

A chi spetta il Bonus?

Il bonus può essere richiesto dalle imprese che operano nel settore della ristorazione, pasticceria e gelateria, distinte per i seguenti codici ATECO:

  • imprese operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 (Ristorazione con somministrazione) regolarmente costituite e iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni
  • imprese operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.30 (Gelaterie e pasticcerie) e dal codice ATECO 10.71.20 (Produzione di pasticceria fresca) regolarmente costituite e iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni

Bonus 2024: quali sono le spese ammissibili e le spese escluse

Il bonus è pari al 70% delle spese ammissibili e fino a un importo massimo di 30.000 euro per singola impresa.

Le spese ammissibili sono:

  • le spese relative all’acquisto di macchinari professionali e di beni strumentali all’attività dell’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali. Sono ammesse anche le spese per acquisto di arredi, purché siano organici, funzionali e strumentali all’attività d’impresa. I montacarichi e le celle frigorifere possono rientrare tra i beni strumentali finanziabili, purché il relativo costo possa essere scorporato agevolmente da ulteriori spese, quali quelle per le opere murarie e assimilabili, risultanti in ogni caso non ammissibili. Questi beni devono essere acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa. I beni strumentali acquistati, inoltre, devono essere mantenuti nello stato patrimoniale dell’impresa per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo;
  • la remunerazione lorda relativa all’inserimento nell’impresa di uno o più giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera con contratto di apprendistato di primo livello. I giovani diplomati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
    – aver conseguito un diploma di istruzione secondaria superiore presso un Istituto Professionale di Stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (IPSEOA) da non più di 5 anni
    – non aver compiuto i 30 anni di età alla data di sottoscrizione del contratto di apprendistato previsto dal Bonus Ristoranti 2024

Le spese escluse, invece, sono:

  • l’acquisto di componenti, pezzi di ricambio o parti di macchinari, impianti e attrezzature che non soddisfano il requisito dell’autonomia funzionale
  • terreni e fabbricati, incluse le opere murarie di qualsiasi genere, ivi compresi gli impianti idrici, elettrici, di allarme, di riscaldamento e raffreddamento
  • mezzi targati
  • beni usati o rigenerati
  • utenze di qualsiasi genere, ivi compresa la fornitura di energia elettrica, gas, etc.
  • imposte e tasse
  • contributi e oneri sociali di qualsiasi genere
  • buoni pasto
  • costi legali e notarili
  • consulenze di qualsiasi genere
  • tutte le spese non direttamente finalizzate all’attività dell’impresa.

NON sono ammesse le spese sostenute PRIMA della presentazione della domanda di contributo.

Come richiedere il Bonus: procedure e scadenze

La domanda per ottenere il Bonus può essere presentata dal 1° marzo al 30 aprile 2024, in via telematica sul portale di INVITALIA.

È necessario:

  • essere in possesso di un’identità digitale (SPID, CNS, CIE)
  • accedere all’area riservata per compilare online la domanda
  • disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC)

Le domande sono esaminate in ordine cronologico di presentazione.

Le spese preventivate dovranno essere sostenute interamente entro 8 mesi dalla concessione del contributo.

Entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese, l’impresa dovrà presentare la richiesta di erogazione dei contributi, allegando:

– copia delle fatture elettroniche;

– contabili di pagamento;

– una relazione tecnica finale recante la descrizione degli investimenti effettuati e attestante il completo pagamento delle relative spese

FONTE: www.politicheagricole.it

Conclusioni

In conclusione, il nuovo bonus per ristoranti, pasticcerie e gelaterie offerto dal MASAF nel 2024 rappresenta un’opportunità imperdibile per le imprese del settore alimentare. Le agevolazioni fiscali e i finanziamenti a fondo perduto sono pensati per sostenere lo sviluppo e la crescita delle attività ristorative e alimentari, fornendo un incentivo per investire in macchinari, attrezzature e personale qualificato.

Se sei proprietario o gestore di un ristorante, di una pasticceria o di una gelateria e desideri sfruttare al meglio questa opportunità, ti consigliamo di approfondire ulteriormente le modalità di accesso al bonus e le procedure di richiesta. Non perdere l’occasione di fare crescere la tua attività e restare competitivo sul mercato

Seles Srl
Via Menza, 19/D, 95126 Catania (CT)

Assistenza
+39 095 7221770
assistenza@selessrl.it

Commerciale - Soluzioni per negozi
+39 345 6840981
commerciale@selesrl.it

Commerciale GDO
+39 366 3721837
leonardi@selessrl.it

Orari di apertura
Dal Lunedì al venerdì
8:30 - 13:00 / 15:30 - 18:30
Privacy Policy
Cookie Policy